Delfanti - I Piacentini
This is an example of a HTML caption with a link.

I PIACENTINI

L’azienda, da sempre orgogliosamente legata al territorio piacentino, ha intrapreso un percorso di valorizzazione delle tipicità locali: parliamo delle cipolle bianca, rossa e dorata piacentina, della cipolla borettana piacentina e dello scalogno piacentino. Il consorzio A.bi.pi. , di cui l’azienda fa parte, ha stabilito un rigido disciplinare di produzione e ha depositato all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi cinque marchi geografici riferiti ai prodotti sopra citati; grazie a questo importante lavoro, l’azienda è in grado di proporre al consumatore un prodotto certificato, sempre di altissima qualità e tracciabile in ogni fase.

Lo scalogno che coltiviamo attualmente arrivò in Europa tra il XII-XIII secolo per opera dei crociati che rientravano dalla Terra santa (si ricordi la Battaglia di Ascalona durante la prima crociata); già nell’antichità lo scalogno aveva un ruolo importante nella cucina tradizionale. In un codice manoscritto del 1200 conservato presso la Biblioteca Universitaria di Bologna vengono citate torte a base di scalogno

Scopri la filiera

La Cipolla Dorata Piacentina è una cipolla autunnale. Ha il bulbo di colore giallo paglierino per le varieta' precoci e giallo dorato per quelle tardive, una forma rotondeggiante o globosa, di pezzatura medio-grossa e presenta un sapore dolce nelle varieta' precoci e piuttosto intenso e pungente in quelle tardive.

Scopri la filiera

La Cipolla Rossa Piacentina è una cipolla invernale. La superficie esterna del bulbo si presenta di colore rosso-violaceo, mentre la polpa interna e' bianca striata, ha una forma rotondeggiante o a trottola, pezzatura medio-grossa ed un sapore intenso e leggermente pungente.

Scopri la filiera

La Cipolla Bianca Piacentina è una cipolla estiva, che si raccoglie dal mese di aprile fino al mese di agosto.. Ha il bulbo di colore bianco, una forma rotondeggiante, pezzatura medio-grossa ed un sapore dolce e delicato.

Scopri la filiera

La Cipolla Borettana Piacentina è coltivata sin dal 1400 nei comuni dell’Emilia Romagna. Si narra che nell’anno 1426 il Duca di Parma con i suoi condottieri stabilì il suo accampamento nella Pianura Padana Emiliana. Come era consuetudine, le truppe del Duca si diedero non solo all’assedio e alla battaglia, ma anche a depredare il territorio delle sue ricchezze. Tuttavia, una volta entrate nel territorio, trovarono solo cipolle e zafferano…

Scopri la filiera